Samsung vuole investire più sui wearable che sui robot

13 Gennaio 2017 3

Con il CES di Las Vegas ormai alle spalle e nessun nuovo dispositivo wearable presentato da Samsung ha dichiarato di voler investire maggiormente sui dispositivi medici indossabili piuttosto che su tecnologie volte alla creazione di robot, sui quali, i principali competitor, come Lg Electronics ed altri, stanno prestando maggiore attenzione. Lo riporta il Business Korea, citando dichiarazioni recentemente rilasciate alla stampa da Yoon Boo-keun, Capo della Divisione CE di Samsung Electronics

Ritenendo che il mercato degli indossabili abbia ancora un grande margine di sviluppo, soprattutto con l'implementazione di software basati sulla intelligenza artificiale, Samsung intende fornire dei prodotti in grado di essere realmente utili per i propri clienti, permettendogli di mantenersi in forma ed in salute. Per quanto riguarda, invece, l'utilizzo della IA per la creazione di robot, il dirigente ha affermato che:

I robot domestici che sono stati recentemente presentati dalle principali case di elettrodomestici possono essere realizzati semplicemente aggiungendo software di intelligenza artificiale ai nostri dispositivi già esistenti, che siano smartphone, televisori, frigoriferi o altri prodotti appartenenti all'IoT. Riteniamo più giusto e maturo, investire in apparecchi utili per l'assistenza sanitaria, un mercato con un alto potenziale di crescita futura.

A tal proposito, proprio a Las Vegas, Samsung ha annunciato una partnership con Under Armour finalizzata a portare sui principali indossabili della Casa le app ed i servizi digitali del famoso marchio sportivo, oltre a svariati progetti sviluppati dal C-Lab utili per la cura della pelle o per il monitoraggio automatico del consumo calorico.

Sembra che questo sia soltanto un piccolo passo in avanti verso un futuro caratterizzato da dispositivi tecnologici realmente utili.

Una scelta vincente sotto i 200€? Wiko Fever, compralo al miglior prezzo da Amazon a 158 euro.

3

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
comatrix

Per forza l'intelligenza artificiale, sullo smartphone fa tutto l'utente, digita, apre, sceglie e via dicendo, su uno smartwatch è meglio usare l'assistente vocale, come ho sempre affermato, poi su Gear S3 l'assistente fa pena, quindi non ci vorrà molto sforzo per fare meglio ^^

P.S. Io lo faccio persino sullo smartphone, che cosa mi rompo a fare a cercare sulla rubrica chi devo chiamare, lo chiedo all'assistente (chiama pippo), anzi i colleghi mi chiedono di attivarlo anche sui loro smartphone perché è più veloce e meno rottura di scatole a cercare, cosa mi rompo ad aprire l'applicazione per il meteo, lo chiedo ugualmente all'assistente, stessa cosa per la ricerca, navigazione e via dicendo, sempre laddove sia possibile.
Non è una novità su uno smartphone, solo che la gente non lo usa o non pensa che si possa fare

Bogdan

partnership con Under Armour si ma non basta solo rilasciare le applicazioni, bisogna anche farle funzionare.....su fitnesspal non si sincronizzano i passi , invece su Record non e ancora possibile accoppiarlo con Fit2- S Health

A mio avviso dovrebbero dare come opzione secondaria la possibilità di usare L fascia cardio quando si vuole (a discrezione dell'utente) maggiore precisione nel rilevamento di una attività! Pur mantenendo il rilevatore al polso per le 24 ore!
Nessun prodotto prevede questa opzione?

Recensione Galaxy S8/S8+ dopo 2 mesi: tanti miglioramenti ma non è tutto perfetto

Confronto Fotografico tra 7 smartphone: Galaxy S8 il più votato | Risultati sondaggio

Samsung Galaxy S8: la nostra recensione

Galaxy S6 trasformato un Galaxy S8: "SI PUO' FARE!" | #modding