Samsung ha speso 10,2 miliardi di dollari in marketing nel 2016

05 Aprile 2017 171

Una delle tante motivazioni che hanno contribuito a far diventare Samsung una delle principali aziende leader nel settore tecnologico - e in particolar modo degli smartphone - è sicuramente il grande sforzo economico fatto sotto il profilo marketing per apparire nei più grandi palcoscenici televisivi (e non) mondiali.

A conferma di quanto detto, infatti, Samsung è riuscita a spendere durante tutto il 2016 una cifra vicina ai 10,2 miliardi dollari in marketing, puntando molto sui suoi prodotti di punta come gli smartphone Galaxy S7/Edge e in molti altri settori come quello delle TV.

Secondo alcuni osservatori del settore, comunque, la maggior parte della spesa sarebbe stata riservata proprio agli smartphone, sottolineando la grande differenza con la concorrente LG che, nello stesso periodo dell'anno, ha promosso molto di più i propri prodotti elettronici per la casa come TV OLED, aspirapolveri smart e altro ancora, aumentando del 21,4% il budget totale rispetto allo scorso anno ma fermandosi comunque a 'solo' 1,6 miliardi di dollari.

Ad ogni modo, entrambe le società hanno già previsto un aumento di capitale sotto il profilo marketing per tutto il 2017, confermando ancora una volta di puntare molto sul settore degli smartphone con i propri nuovi Galaxy S8/S8 Plus ed LG G6. Proprio Samsung, infine, ha già sorpreso tutti negli ultimi giorni pubblicando un simpatico video promozionale per il Gear VR con protagonista uno struzzo sulle note di Rocket Man di Elton John.

(aggiornamento del 22 giugno 2017, ore 14:35)

171

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Insider

La compagnia telefonica è solo marketing -.-
Io parlo di aziende IT, ovviamente.

DevHunter

Non so a che aziende tu ti riferisca, ma sicuramente a nessuna azienda della telefonia mobile. Di queste parlo per esperienza diretta, se vuoi ti do organigramma con funzioni di ognuna

Insider

Mi dispiace, ma sei informato male.
Io conosco 5 aziende (3 per conoscenza diretta, 2 per parenti che lavorano nel marketing) stanno delocalizzando il loro reparto in Germania, con 1 sola persona che rimarrà in Italia/Inghilterra per la gestione degli eventi locali.
Come ho già detto, non mi serve la vostra benedizione per sapere che quello che dico è un dato di fatto.

DevHunter

Scusa, ma non mi risulta che nessuna azienda stia delocalizzando il marketing.
Come fai a centralizzare PR, Joint Marketing, BLT e parte delle attività retail?
Tu parli sempre di marketing, ma all'internodel marketing esistono molte funzioni differenti.
Le campagna Atl digital (solo in parte global) sono una piccola parte del marketing (solitamente meno del 10% del budget)

Insider

Gli "hub" come li hai definiti tu sono quelli classici che tutte le aziende hanno.
Il marketing sta subendo una fine diversa, ovvero completo spostamento.
Lui ha espresso concetti sbagliati e completamente inesistenti nelle aziende reali, e come ho già detto non serve che lo dimostri io su un blog perché basta mettere il naso in qualsiasi HR per vedere cosa stanno per proporre.

DevHunter

Io non voglio entrare in polemica con nessuno. Ne con te ne con lui (che ha espesso dei concetti chiari ed ampiamente condivisibili).
Ti confermo, che da anni, quando parte la progettazione di un nuovo top di gamma, i team di sviluppo sono composti da ingegneri di produzione e anche dai responsabili marketing.
In quanto alla "concentrazione" del marketing a livello global hai ragione solo in parte.
Tutti i big hanno degli Hub a livello globale (quasi sempre basati a Londra o Parigi), ma questi hub hanno un ruolo di coordinamento delle attività delle varie country.
Solo alcune campagne ATL sono global (e comunque adattate a livello locale).
Sotto il marketing ci sono molte attività ATL, BTL, Retail marketing, PR, Joint Marketing.
Per citare l'organizzazione di Samsung,Huawei ed Lg, solo parte del ATL e del Ratail (le strutture espositive sui pv) è gestita a livello di macro region (WEU per l'Italia, non comunque global).
Per restare a Samsung, il buget (circa 150 mln) è gestito in autonomia dall'italia.
Attibita come BTL, PR e JM sono ovviamente (per loro natura) gestibili soloa livello locale.

Insider

Anch'io copredo l'utilità del lavoro altri, ma vedere un frustrato del marketing che dice di fare cose che non gli competono solo per esaltare il suo lavoro non lo comprendo e non lo concepisco.
Le multinazionali stanno spostando il marketing dalle varie nazioni ad una centrale (una America, una Europa e una Asia) perché con i social hanno la metà del lavoro da fare.
Le strategie vengono decise dall'headquarter e non dalle varie sedi, quindi non servono più a nulla. Ricerca e sviluppo (che secondo lui non è R&D) non viene fatta dal marketing ma da professionisti ingegneri.

Mi mette tristezza vedere un signore/ragazzo inventarsi compiti che non gli competono solo perché si è pentito di aver preso quella strada. E non mi serve convincervi sul fatto che dico il vero o meno... basta mettere il naso in 2/3 aziende per vedere com'è la situazione.

DevHunter

Prima di tutto non mi occupo di marketing, ma so semplicemente comprendere l'utilità di lavori diversi dal mio.
Se mi spieghi cosa intendi per "centralizzazione del marketing" forse ti posso rispondere....

Chirurgo Plastico

Strano, anche xk galaxy come iPhone è un prodotto che si fa pubblicità da solo.
E poi quanti galaxy dovranno vendere x riprendersi 10,2 miliardi?

Giova91

No. Se una società, a chiusura bilancio, ha 20/30 miliardi di utili vuol dire che, tolte tutte le spese, rimangono in positivo quei 20/30 miliardi.
Quindi, semplificandola, aveva 30/40 di positivo, dalle quali sono stati tolti 10 miliardi per il marketing, quindi ne rimangono 20/30.
In ogni caso si potrebbe anche dire che difficilmente tu ed io possiamo criticare a Samsung le sue spese, sicuramente conosce meglio le strategie di marketing rispetto a noi.....

Repox Ray

Ma tu che lingua parli? A è pari al 50% di B vuol dire che A vale la metà di B, ne più ne meno, non che metà di B è costituita da A.

Insider

Ecco un altro dipendente del marketing a cui non piace la realtà.
Dimmi quale azienda non ha in programma, nei prossimi 5 anni, di centralizzare il marketing?
Mostra prove concrete con informazioni che arrivano dall'HR o non rispondere.

Insider

Ne sei convinto?
Come può una persona che ha studiato economia fare analisi del genere?
Capisco che vogliate salvare il posto, ma la verità è palese anche senza che ve la dica io.
Vi stanno centrallizzando, un motivo ci sarà...

Mister chuck revenge

Pensavo decisamente di più

DevHunter

Molti hanno una visione distorta del marketing, lo ritengono un "inutile costo" che porta un incremento del prezzo finale del prodotto, usato dalle aziende per "abbindolare i clienti sprovveduti" (spesso definiti pecorini).
Questa visione miope è particolarmente diffusa in blog come questo, dove molti utenti hanno un atteggiamento parecchio "nerd". Pensano che il 100% degli investimenti dovrebbero essere in R&D e le fabbriche dovrebbero disintermediare il più possibile gli investimenti per offrire il prezzo più vantaggioso possibile. Non solo il marketing, ma in generale ogni competenza (sales, supply chain, ecc ) non sono riconosciuti come un valore.
Per fortuna la realtà e completamente diversa. Tutte queste funzioni sono essenziali per dare effettivo valore al consumatore finale.
Gli investimenti marketing sono essenziali in ogni azienda, proprio per garantire (dall'inizio del progetto) prodotti in linea con le aspettative dei consumatori.
Se ben investite, le risorse marketing portano un decremento del costo finale per l'utente, in quanto i costi fissi di R&D possono essere distribuiti su un numero maggiore di device, diminuendone l'incidenza percentuale.
Ma le mie e le tue parole, verranno capite da pochi, troppo pochi...

Gios

Visto che con chi crede di avere la scienza in tasca, senza informarsi, è impossibile parlare ti lascio alla lettura (e mi auguro che tu lo faccia, così impari qualcosa), di un articolo con tanto di dati della BBC (nota testata composta da fondamentalisti senza cervello, mi raccomando scriviglielo).

http:// www . bbc . com/news/business-28212223

DevHunter

ottima analisi, complimenti.

DevHunter

Quanta stupidità in un solo commento.

Gios

Arrivo a capire che se investi più in pubblicità che in ricerca non puoi spacciare i costi di ricerca come "motivo" dei prezzi alti!
Ci arrivi?
Devi rientrare per tutti i costi, e magari non lo sai ma il 70% delle pubblicità sono pagamenti diretti ai medici.....

Ripeto VAI A LEGGERE DUE ARTICOLI DI ANALISI a meno che per te anche testate americane molto famose non siano complottisti senza cervello

ReArciù

Lo sai che analisti e studi di settori sono una delle Faso del marketing?

Gios

Chiudo perché intanto rispondi ad insulti e stop!
Ti faccio notare che ci sono aziende che si tengono in piedi con vendite sotto i 10 milioni di device ad alto rendimento.

Insider

:D

Insider

Ma anche no :D
Il marketing è post-produzione.
Prima intervengono analisti e studi di settore, affiancati da progettisti e programmatori che dicono cosa sia fattibile e cosa meno.
Il marketing lo stanno centralizzando in tutte le aziende perché è l'unico settore che non produce nulla e consuma solo.
Con l'avvento dei social network sono diventati ancora più inutili!

Dike Inside

:D per il bene dell'econmia

ReArciù

Il marketing non progetta ma decide cosa far progettare in base ai bisogni dei consumatori

Insider

P.S. La tua risorsa tempo si sta esaurendo ovunque, visto che il marketing lo stanno centralizzando tutte le società per ottimizzare i costi!!

Paulo

Che spreco di denaro...

PassPar2

Cosa c'entra la quantità assoluta di fondi riservati al ramo dell'azienda. I costi di ricerca sono in proporzione a fattori terzi non ai costi di marketing. Se una multinazionale da 200 miliardi di fatturato ha diversi prodotti in attivo e diverse divisioni è normale che i costi in pubblicità siano più alti di quelli in ricerca. Ma nn ci arrivi.

PassPar2

Certo perché i malati di epatite C sono in numero simile ai clienti di elettronica. Vabbè sei il solito complottista fondamentalista senza cervello.

Paolo P

Ma chi diavolo lo ha scritto questo articolo? Un ragazzino di 12 anni?!
1. La pubblicità è stata una delle "motivazioni" del successo di Samsung? Motivazioni?!
2. "...è previsto un 'aumento di capitale' sotto il profilo marketing"?!
3. 4. 5. ... non ci provo neanche a spiegarteli.
Ma perché invece di scrivere fesserie non ti leggi un centinaio di buoni libri e ti ripresenti fra qualche anno?

Luca Bresciani

con un investimento del genere si potrebbe riuscire a vendere anche mele bacate

Gios

Ripeto.....anche qui: in elettronica si fa la stessa identica cosa, ma con costi molto molto molto superiori!
Non per dire ma solo per il graphene ci stiamo lavorando da quasi 10 anni, ha già fruttato un paio di Nobel, si devono fare studi di fisica di base, chimica, ingegneria elettronica, studi sanitari per capire gli effetti sull'uomo, ci lavorano centinaia di ingegneri, fisici, chimici e siamo ancora a livello prototipale, solo l'ue ha speso 30 miliardi di euro sul graphene.....

Andate a guardare i dati finanziari di queste aziende, investono più in pubblicità che in ricerca, questo è un dato di fatto! Ci sono decine di analisi di queste

kpkappa

Hanno già speso una parte di quella cifra non facendo ancora niente.

Giova91

Che conti fai? Innanzitutto se gli utili sono 30 miliardi gli sono già stati tolti i 10 miliardi per il marketing.
Poi dove leggi che quei 10 miliardi sono soltanto per gli smartphone?

Gios

Che film hai visto? Chiedo venia?

Ho semplicemente riportato dati di bilancio in cui le case farmaceutiche investono in ricerca meno di case di elettronica e invece investono molto di più in pubblicità!

Sono laureato in ingegneria elettronica specializzato in ingegneria di processo.......le ricerche per un medicinale non si avvicinano nemmeno lontanamente ai costi dell'elettronica!

Se tu ti volessi informare ci sono fior di articoli di inchiesta che analizzano proprio le spese in campo pubblicitario e in ricerca delle case farmaceutiche.

Un ultimo consiglio, leggi i commenti delle persone, e non leggerci quello che vuoi tu!

Repox Ray

Non è una pazzia, ma è pari al 50% degli utili di tutta Samsung (non solo cellulofoni), quindi non è nemmeno robetta.

Insider

Bestia!
L'uguale barrato equivale a != -.-
Vuoi progettare un telefono e non cosnosci il simbolo del diverso? Facciamoci due domande.

Insider

Con il marketing sono anni che ho una vena polemica.
Non avete titoli di studio e pensate di poter fare tutto... l'ho sempre chiamato "il reparto dei faIIiti".
Mi dispiace, ma non mi serve convincere i lettori di questo blog per sapere di avere ragione.

Girmi

Per mia fortuna, io sono dipendente di me stesso da parecchi anni.

Per il resto, da quanto scrivi è chiaro non hai gli strumenti per capire di cosa io parli, ma hai una notevole dose di vena inutilmente polemica e dato che uno degli scopi del marketing è quello di ottimizare le risorse, l'impiego della mia risorsa tempo con te si esaurisce qui.

Ciao.

Girmi

Wow!
Per essere uno che vorrebbe insegnare ad altri il proprio mestiere, dovresti almeno imparare ad usare correttamente la comune simbologia che nel caso di "diverso da" prevede l'uguale barrato:

il Gorilla con gli Occhiali

Briciole paragonate ai guadagni.

Alberto

Niente Fat Boy Slim a Milano per S8? Non lo compro.
La serata tirata fuori per S7 è stata epica... Soprattutto perche mi trovavo li a cena e mi è capitata di fronte.

PassPar2

Il farmaco per l epatite C è costato miliardi in ricerca. Se il prezzo è così variabile è perché è tarato sul mercato di riferimento, in India il potere di acquisto è molto inferiore all'europa. Devono rientrare nei costi per poter restare in piedi e magari riuscire a creare il prossimo importante farmaco. Tra meno di 20 anni sarà libero da brevetto, all'inizio alzano i prezzi perché chi è ricco è disposto a spendere tali cifre, nel giro di pochi mesi si abbate il prezzo (passato da 55mila a 16mila). Il mondo che prospetti, cioè senza case farmaceutiche che investono perché secondo te dovrebbero fallire, è un mondo senza possibilità di creare farmaci sull Alzheimer, hiv, e magari cancro. Stai al tuo posto e non diffondere idiozie su cose che non comprendi.

PassPar2

La gente dovrebbe essere guarita dall imbecillità prima di tutto.

PassPar2

Arrivare a commercializzare un farmaco può costare 10-20 anni tra ipotesi di lavoro, esperimenti con algoritmi, allestimento laboratori, esperimenti animali, gruppi di lavoro da decine di scienziati che lavorano anni e anni, deposito di brevetti internazionali, fase di esperimenti sull'uomo, commissioni di valutazione, piano industriale di produzione e finalmente commercio al pubblico. Il costo totale arriva facilmente a 10 miliardi. Tutto questo per avere per soli 20 anni il brevetto, perché poi la formula diventa di uso libero e concorre al progresso medico. Quello che dici oltre che essere sciocco è anche pericoloso: solo le case farmaceutiche hanno la forza per investire tali somme e portare avanti il progresso. Quello che trovi ora a 10 euro in farmacia ha passato tutte queste varie fasi, tra cui l'iniziale prezzo in apparenza esorbitante.

PassPar2

Basta mettere un S8 per lungo ed è fatto

Lordkyron

Oltretutto ora che hanno abbassato i valori soglia del colesterolo ci sono centinaia e centinaia di milioni di nuovi malati. In un colpo solo.
Bellaffaffare

Fabrizio

Concordo assolutamente, il punto è che la comunicazione in ambito B2C determina la percezione del prodotto da parte del cliente, quindi lì gioca un ruolo chiave. È la linea di passaggio del marketing fra scienza e arte, ovviamente se la parte strategica è fatta bene quella comunicativa avrà le linee guida più chiare su come impostare le campagne e su cosa far leva per comunicare quello che effettivamente si vuole ottenere

Insider

Come ho detto sotto, chi lavora nel marketing non è in grado di capire.... figuriamoci di progettare!!!
!= vuol dire diverso, non uguale.

Insider

È molto interessante il punto di vista egocentristico di un dipendente del marketing.... mi mancava!
Il tuo è un mondo perfetto di chi lavora nel marketing, ma non è questo il tuo lavoro.
Il marketing non decide nulla in pre-produzione, ha solo il compito di promuovere quello che altri hanno pensato e che loro non sarebbero in grado di pensare.
Mi piacerebbe tanto sapere dove lavori :D

Recensione Galaxy S8/S8+ dopo 2 mesi: tanti miglioramenti ma non è tutto perfetto

Confronto Fotografico tra 7 smartphone: Galaxy S8 il più votato | Risultati sondaggio

Samsung Galaxy S8: la nostra recensione

Galaxy S6 trasformato un Galaxy S8: "SI PUO' FARE!" | #modding