Samsung Galaxy S8: la nostra recensione

19 Aprile 2017 1500

Rimani aggiornato quotidianamente sui video, approfondimenti e recensioni di HDblog. Iscriviti ora al canale Youtube, basta un Click!

Provare di continuo nuovi smartphone potrebbe sembrare un sogno per alcuni, ma cosa succede quando tutti i produttori convergono verso una direzione simile? Ve lo dico io, ci si annoia, le novità da "scheda tecnica" non bastano. Questo è successo per lo più lo scorso anno, ma il 2017 è cominciato con un piglio diverso e Samsung lo dimostra palesemente con il suo futuristico Galaxy S8.

Non mi faccio impressionare troppo dalle sole specifiche, anche se in questo caso ci sono novità importanti, guardo nel complesso lo sforzo fatto, il modo in cui si è riusciti a realizzare un terminale top all'interno di una magnifica scocca in vetro (tanto) e metallo (poco). Ma non è tutto rose e fiori, Samsung ha dovuto fare i conti con qualche compromesso che si riflette inevitabilmente sull'esperienza d'uso.

MATERIALI E COSTRUZIONE OLTRE LE ASPETTATIVE, MA SCIVOLA

La prima sensazione che si ha quando lo si vede per la prima volta può essere riassunta con un semplice "Wow". Non capita tutti i giorni di vedere uno smartphone con display da 5.8 pollici e cornici quasi inesistenti, linee morbide e curve anche ai lati e la sensazione di avere in mano un 'solo' pezzo di vetro. Si, perchè il Gorilla Glass 5 ricopre quasi per intero la superficie esterna del Galaxy S8 e quasi non ci si accorge del sottile frame metallico che corre lungo il perimetro, sembra un tutt'uno anche al tatto.

Questa curvatura su entrambe le facciate lo snellisce, non sembra uno smartphone dal profilo di 8mm, seppur siano comunque pochi, ma abbastanza per avere in basso lo speaker (singolo), la porta USB Type-C e il jack audio da 3.5mm. Fortunatamente non mi è mai caduto (fino adesso) e non posso quindi parlarvi della resistenza ad urti di una simile scocca, in rete abbondano comunque i drop test e il Gorilla Glass 5 dovrebbe garantire il massimo della resistenza (anche se LG ci ha fatto venire qualche dubbio). La verità è che nessuno ha ancora realizzato un vetro che sia infrangibile, consiglio quindi vivamente l'utilizzo di una cover per proteggerlo da eventuali cadute.

E qui andiamo ad uno dei primi compromessi anticipati in apertura: una simile costruzione in vetro e bordi edge su entrambe le facciate lo hanno reso scivoloso, stretto abbastanza grazie al formato 18.5:9 del display ma difficile nella presa. Lateralmente non si ha un grande grip, è una cosa a cui si fa presto caso e da li la mia esortazione ad utilizzare una cover, anche minimal. Insomma Galaxy S8 bello da morire, un bello che 'scappa'.

Vi ho già detto che è certificato IP68? La cosa sembra scontata ma va ricordata, nessun problema quindi per l'utilizzo estivo vicino a piscine, laghi, fiumi e mari, potete anche immergerlo in acqua per ripulirlo dalle ditate che rimangono impresse nel vetro (nella colorazione nera sono evidenti dopo un po').

DISPLAY ALIENO

Non saprei come altro definirlo se non alieno, Samsung ci aveva già stupiti a sufficienza lo scorso anno con i pannelli usati su S7 ed S7 Edge, sembrava davvero impossibile fare molto meglio senza un cambio drastico nella tecnologia. Evidentemente i margini di miglioramento di questi Super AMOLED sono ancora ampi, così su Galaxy S8 viene montato il miglior display mai realizzato per uno smartphone.

I competentissimi colleghi di displaymate hanno riconosciuto non pochi record:

  • Il più ampio Color Gamut nativo (113% DCI-P3 e 142% sRGB
  • La più alta Luminosità di picco (1020 nits)
  • Il più alto Contrasto sotto luce ambientale (227)
  • La più bassa Riflettività del display (4.5%)
  • La più bassa Variazione di luminosità al variare dell'angolo visivo (29%)

Questi sono gli input tecnici principali, all'atto pratico si nota subito il distacco dalla concorrenza, con un display che si adatta alle diverse condizioni ed è in grado di raggiungere incredibili valori di picco sotto luce diretta del sole. All'aperto si può guardare il display senza alcun problema, è davvero incredibile la leggibilità anche con sole a picco, sembra quasi di avere un ePaper (quasi, non prendetemi alla lettera) e i consumi del pannello non sono poi così diversi rispetto allo scorso anno.

Altissima risoluzione modulabile, il pannello è un Quad HD+ (2960 x 1440 pixels) da 5.8 pollici e formato 18.5:9, ben 570 PPI e pixel a Diamanti. Samsung commercializza Galaxy S8 con risoluzione Full HD+ al primo avvio, modalità di cui non vi accorgerete mai ad occhio nudo, che io ho immediatamente cambiato per non andare incontro ad alcun compromesso (semmai ci fossero davvero, escludendo l'uso dei visori).

La densità dei pixel è così alta che il nostro occhio non è capace di vedere le differenze alle normali distanze, speriamo davvero che si fermino su questi livelli, andare oltre sarebbe davvero solo marketing. I pixel a diamanti permettono un consumo più ridotto di quanto ci si possa attendere: i pixel verdi sono infatti quelli che consumano di più, sono più piccoli e ovali, quelli rossi e blu consumano gradualmente meno e sono via via più grandi (quelli blu i più ampi). Escamotage che pare funzionare alla grande. Unico avvertimento, sarà difficile tornare indietro e tutti gli altri display vi sembreranno di qualche generazione fa.

Ciliegina sulla torta l'Always-on, ancora più luminoso e utile, capace di adattarsi a seconda delle condizioni di luminosità ambientale ed evitare tanti risvegli (non facili su questo S8).Si tratta del miglior Always-on su piazza, ma attenti che consuma, tira giù l'1% circa l'ora se attivo tutto il tempo. Se volete risparmiare qualcosa allora disattivatelo, ma sarebbe un'assurdità!

IL MIGLIOR HARDWARE SU PIAZZA

Realizzare una simile scocca sarebbe stato forse impossibile in passato, penso alle alte temperature raggiunte da passati SoC con diverso processo produttivo. Samsung ha dovuto fare uno sforzo doppio, perchè su molti dei Galaxy S8 ed S8+ internazionali ha integrato il suo Exynos Serie 9 8895, un octa-core a 2.3 GHz realizzato a 10nm come la sua controparte Qualcomm con Snapdragon 835.

Chip potentissimo e capace di raggiungere clock altissimi pur mantenendo basse le temperature: dalle mie misurazioni non si è mai arrivati sopra i 30-31°C nella parte anteriore e 31-32°C in quella posteriore, dati raccolti durante dei benchmark che stressano al massimo il sistema. Nell'immagine poco sopra potete vedere Galaxy S8 (destra) a fianco di LG G6 (sinistra) durante il medesimo becnhmark, con G6 sempre avanti di 1°C circa (ricordiamo che ha un Snapdragon 821 a 14nm).

  • SISTEMA: Android 7.0 su interfaccia Samsung Experience 8.1
  • SOC: Exynos Serie 9 8895, octa-core a 2.3 GHz a 10nm (FinFET)
  • GPU: Mali-G71
  • MEMORIA: Interna: 64GB (espandibile fino a 256GB) / RAM: 4GB LPDDR4
  • DISPLAY: 5.8 pollici / Super AMOED / Risoluzione: 2960 x 1440 pixels / 570 ppi
  • FOTOCAMERA: posteriore 12 MP / front 8 MP / video: fino a 4K a 30 fps
  • RETI: GSM, UMTS, HSPA/HSUPA, LTE Cat 16 (nano SIM)
  • WIRELESS: Bluetooth: 5.0 con LE/EDR/A2DP/aptX / Wi-Fi: 802.11 a/b/g/n/ac 2.4+5GHz / Wi-Fi hotspot / NFC
  • CONNESSIONI: Jack Audio da 3.5mm / USB Type-C 3.1 / supporto OTG
  • GPS: A-GPS/GLONASS/BeiDou/Galileo
  • SENSORI: Accelerometro, Giroscopio, Sensore di prossimità
  • BATTERIA: 3000 mAh
  • SCOCCA: Profilo metallico, back cover e frontale in vetro (Gorilla Glass 5) / IP68
  • PESO: 155 grammi
  • DIMENSIONI: 148.9 x 68.1 x 8 mm

Tradotto significa che la potenza di fuoco è qui massima, con Galaxy S8 nessuna applicazione o gioco è troppo esigente, anche se, ad esser onesti, tale limite non si è mai riscontrato con terminali top che integrano i chip della passata generazione (penso proprio a G6, ai Pixel, OnePlus 3Ted altri che montano SD821 o gli stessi S7/S7 Edge con Exynos 8890).

Neanche a dirlo, l'esperienza gaming è meravigliosa, la GPU Mali-G71 è un mostro di potenza e non ho mai riscontrato un minimo lag con tutti i titoli più esigenti (Real Racing 3, Mortal Kombat X, Modern Combat 5 e NBA Live), massimo dettaglio e frame rate impostato. Dall'hardware arriva tutto l'apporto necessario, quello che ci si aspetta, il vero salto lo si deve al meraviglioso display: giocare su un pannello da 5.8 pollici Quad HD+ è una vera go-du-ria.

La RAM è stata oggetto di qualche discussione, su GS8 abbiamo 4GB LPDDR4 e il sistema ne occupa solitamente circa la metà. In queste settimane l'ho utilizzato in tutte le condizioni e stressato davvero, non sono mai arrivato ad avere meno di 600MB di memoria RAM liberi, la saturazione sembra teoricamente vicina ma non si arriva mai ad un livello di guardia. Quindi buona la gestione, ma credo che dalla prossima generazione i 6GB saranno d'obbligo visto che il sistema richiede sempre di più (e non solo quello Samsung).

SBLOCCO COMPLESSO, LE COSE SEMPLICI SONO SPESSO LE MIGLIORI

Capitolo a parte per le funzioni di sblocco, Samsung ha puntato su nuove soluzioni e tecnologie, mettendo in lista numerose opzioni, forse anche troppe e in grado di confondere l'utente. Galaxy S8 si propone ad un pubblico molto ampio, compresi business man che vogliono il massimo della sicurezza per il proprio terminale, capisco quindi il riconoscimento dell'iride e quello del volto, entrambi precisi e accurati dopo una buona registrazione dei propri lineamenti (sotto buona luce). Ma quasi inutilizzabili di notte, o quando la luminosità esterna cala a fine giornata.

Chiaro, se il viso/iride non vengono riconosciuti si può sempre passare dalla classica combinazione o impronta digitale, se non fosse che il con il secondo tentativo si sono già persi quei 2-3 secondi in più, e con loro un po' della nostra pazienza. Oltretutto il sensore biometrico per il riconoscimento delle impronte è posto in alto, a fianco della fotocamera principale su cui, inizialmente, lascerete costanti ditate. Infine non c'è il doppio tap per il risveglio del display, o meglio, c'è ed è localizzato sul piccolissimo tasto home virtuale che ha ogni lato lungo circa 0.5 cm, non certo facile da acchiappare quando si va a caso.

Tirando le somme si hanno tanti sistemi tutti un pò incompleti. Samsung doveva semplificare, posizionare meglio il lettore d'impronte ed evitare che per alcuni metodi sia comunque necessario un passaggio in più: per usare il riconoscimenti del viso/iride, ad esempio, bisogna prima risvegliare il display. Il capitolo sblocco vale da solo 1 punto in meno sul mio giudizio complessivo, uno smartphone perfetto, quello definitivo, non avrebbe un simile compromesso. E volete sapere qual'è la migliore soluzione? Utilizzate Smartlock, se avete uno smartwatch o un accessorio bluetooth sempre con voi allora impostatelo come affidabile, io l'ho fatto con tutto quello che uso giornalmente così non sto ad impazzire con gli sblocchi.

OTTIMA L'AUTONOMIA, MA SI POTEVA FAR DI MEGLIO

Spessore praticamente invariato rispetto allo scorso anno, 7.9mm contro 8mm di S8, e soli 3g in più (adesso sono 155g), nonostante le dimensioni siano decisamente cambiate rispetto a Galaxy S7. Cosa che è invece rimasta invariata è la batteria, una unità da 3000mAh (11.55 Wh) che non ci fa certo esultare, nonostante le premesse hardware siano più che buone. Il SoC Exynos 8895 a 10nm potrebbe (teoricamente) consumare il 40% in meno rispetto al suo predecessore, garantendo comunque frequenze più alte a temperature inferiori.

Nella mia esperienza quotidiana posso ritenermi soddisfatto, ho concluso oltre una ventina di cicli e lo possiedo da tre settimane, mi sono quindi fatto un'idea abbastanza precisa. Inizialmente tutto sembrava un po' scombussolato, i primi 3-4 cicli l'autonomia non era un granchè, poi la situazione è via via migliorata, si è stabilizzata, senza app anomale capaci di consumare l'inverosimile senza apparente spiegazione. L'ho sempre utilizzato, come detto, con performance massime, Alway-on attivato e risoluzione Quad HD+, le mie valutazioni riguardano quindi questo scenario.


Le ore di schermo acceso sono un valore approssimativo, lo ripeto e continuerò a farlo anche in futuro. Io, ad esempio uso molto i terminali a schermo spento: quando corro con Spotify, Runkeeper, traffico dati e GPS attivi, o quando viaggio e ascolto musica per ore ed ore. Ad ogni modo, ho concluso i miei cicli con 4-4.5 ore di schermo acceso di media, il display impatta solitamente con un consumo di circa 700-800mAh.

I consumi sono contenuti quando il terminale è in standby, tutti i nuovi terminali riescono davvero a gestire meglio i potentissimi SoC montati sotto la scocca, senza troppi sprechi. Galaxy S8 riesce a garantirmi un'autonomia migliore di Galaxy S7, ma non riesce di certo a raggiungere gli eccellenti livelli di Galaxy S7 Edge (che vanta una batteria da 3600mAh. Samsung avrebbe forse potuto osare un po' di più su questo fronte, ma immagino che mantenere questo profilo e la massima sicurezza abbiano imposto certe limitazioni. Chi vuole di più deve guardare al Galaxy S8+, capace di garantire qualcosa in più. Come detto anche in video pare che quest'anno le due coreane si siano invertite i ruoli, secondo la mia esperienza LG G6 ha infatti un'autonomia migliore (anche prevedibile visti i 3300mAh).

FOTO DA TOP, FOTOCAMERA ANTERIORE LUMINOSISSIMA

Non è cambiato molto rispetto allo scorso anno, come già visto su altri competitor, il sensore d'immagine montato sulla mia unità è praticamente lo stesso già visto su Galaxy S7/S7 Edge: Isocell proprietario da 12 MP (4:3) siglato "SLSI_S5K2L2-FIMC-IS", una piccolissima rivisitazione del "SLSI_S5K2L1-FIMC-IS" visto lo scorso anno sulla precedente generazione. La piattaforma hardware è differente e lo sono anche gli algoritmi che gestiscono l'intero comparto, ma non ci sono stravolgimenti per la fotocamera principale, l'ottica è sempre luminosa con apertura f1.7. L'altra variante prevede un Sony IMX333.

Eccezionale riproduzione cromatica, ottimo livello di dettaglio e autofocus preciso, Galaxy S8 è un fulmine nel scattare foto e si conferma uno dei migliori nel comparto. Vediamo qualche scatto diurno.

Per darvi un'idea della mancanza di differenze sostanziali con Galaxy S7 ecco qualche scatto realizzato nelle medesime condizioni.

Per non farci mancare nulla ecco anche qualche scatto di confronto con LG G6, che monta un sensore d'immagine (principale) da 13 Mp f1.8. Le differenze negli scatti sono minimi, G6 ha qualcosa in più nel dettaglio, ma bisogna davvero investigare per rendersene conto, entrambi hanno una simile resa cromatica e luminosità di notte, si equivalgono molto.

Galaxy S8 riesce ad esprimere il meglio di notte, l'ottica luminosa si vedere e l'autofocus è molto preciso, non sbaglia davvero un colpo, cosa che aiuta molto in queste condizioni.

Deciso passo in avanti invece per la fotocamera anteriore, Samsung ha corretto il tiro e integrato un sensore d'immagine da 8MP (sigla SLSI-S5K3H1_FIMC_IS) con apertura f1.7, per selfie luminosi anche di notte. Livello di dettaglio notevole e scatto immediato, non ho mai visto un autoscatto mosso, e in condizioni di scarsa luminosità è piuttosto comune. Per gli amanti dei selfie è un'ottima notizia, c'è anche l'autofocus e il riconoscimento del volto, compromessi zero. L'altra variante monta un Sony IMX320.


Chiudiamo questo capitolo con i video. Possiamo registrare filmati filmati in Ultra HD (3840 x 2160 pixel) a 30fps con la fotocamera posteriore, con quella anteriore non si va invece oltre il QHD (2560 x 1440 pixel). La qualità in ripresa è eccellente, la fotocamera principale è ha la stabilizzazione ottica e riesce a compensare benissimo le vibrazioni (non quanto un Google Pixel). Sulla stessa linea la resa cromatica e il livello di dettaglio, anche se ho notato che spesso cambia la temperatura troppo rapidamente a seconda dei nostri movimenti.

Mi spiego, se riprendiamo un cielo blu allora passa (ovviamente) su temperature più fredde, che tendono al blu, ma se ci spostiamo verso elementi più gialli, come un muro, ecco che la temperatura passa su tonalità più calde, giallognole. La cosa è normale, solo che a volte lo fa troppo rapidamente, nulla di più. Di notte Galasy S8 da il meglio nella registrazione dei video, è una spanna sopra LG G6 e nella recensione video potete constatarlo direttamente (verso la fine del filmato). L'autofocus è più preciso, la compensazione migliore e anche la gestione del rumore di fondo in queste particolari condizioni. Una bella conferma, ma qui vedo qualcosa in più rispetto allo scorso anno.

AUDIO DOPPIO GRAZIE AL BT 5.0, MERAVIGLIOSE LE CUFFIETTE AKG

Galaxy S8 ha un solo speaker, come tanti smartphone purtroppo, si trova in basso a fianco della porta USB Type-C e riesce a garantire un suono limpido, chiaro e piacevole. L'altoparlante arriva in alto, altissimo, senza mai distorcere o entrare in crisi. Insomma quello che ci si aspetta da un terminale di questa fascia altissima, con il plus delle cuffiette AKG.

Non mi soffermo quasi mai su questo tipo di accessori, quasi sempre i produttori includono infatti delle classiche cuffie da pochi spiccioli, magari personalizzate ma dalla resa non esaltante. In questo caso Samsung ha invece attirato la mia attenzione, gli auricolari AKG sono un accessorio che ho apprezzato e usato tantissimo. Sono in cordura, primo punto a favore, nessuna gomma che si aggroviglia solo a guardarla, i fili in rame sono coperti da tessuto grigio più o meno rigido, solo nella parte finale la gomma viene inevitabilmente fuori e su uno dei rami c'è anche un controller per audio, play/pausa e tutti i classici controlli.

L'audio è meraviglioso, pulito, chiaro e avvolgente. Non so quanto sia costato a Samsung l'inserimento di questo accessorio all'interno della confezione ma è un 'buon motivo' per aver sforato il muro degli 800€ (al netto di tutto il resto). Lo speaker singolo non può far miracoli, con queste cuffie tutti potranno godere di un suono di qualità, senza dover porre il problema di un acquisto separato. Compresi anche due set di gommini per tutte le esigenze.


Ottimo anche l'audio in capsula, ormai posta ai limiti superiori del terminale. Eccellente anche il vivavoce e la resa dei microfoni, sono come di consueto due e posti nelle due estremità del terminale. Vi rimando ancora una volta al breve demo video serale che trovate all'interno della video recensione per saggiare la qualità di questi microfoni, la differenza con LG è imbarazzante (e in positivo).

Le buone notizie per il comparto audio non finiscono qui: Galaxy S8 è infatti il primo terminale con Bluetooth 5.0, ultimissimo standard che migliora la stabilità del segnale e permette, finalmente, di gestire contemporaneamente due cuffie connesse. In pratica potremo gestire l'audio in uscita dal terminale e inviarlo a due cuffie senza alcuna perdita di qualità, funzione utile per chi viaggia spesso in compagnia di amici e famiglia e odia come me i fili (figuriamoci quelli doppi a cui agganciare due cuffiette a filo). Era ora!

SOFTWARE AGGIORNATO, BIXBY PROTAGONISTA

L'esperienza d'uso è ottima, l'interfaccia Samsung Experience 8.1 gira fluida come ci si può attendere viste le immense potenzialità hardware. Android Nougat 7.0 è protagonista e da quanto visto sui Galaxy S7/S7 Edge non cambia davvero molto. Alcune cose sono state semplificate, altre non sono invece cambiate di una virgola e non è una brutta notizia. Mi piace tanto entrare all'interno del drawer con un semplice swype dal basso verso l'alto, mi piace meno che avvenga la stessa identica cosa nel verso opposto. Il display è ampio e raggiungere l'estremità superiore non è semplicissimo, aggiungere una scorciatoia simile per abbassare la tendina delle notifiche darebbe una marcia in più alla UI.

L'app della fotocamera nativa è immediata, rapida e facile da usare, con gli swype si arriva dovunque. Le impostazioni sono chiare e facilmente raggiungibili, anche qui non rilevo particolari differenze con Galaxy S7. La vera novità è invece Bixby, un assistente ancora castrato (penso ai comandi vocali) che impareremo a conoscere meglio nel tempo. Per adesso è riuscito a rendermi un fan della sua dashboard "Hello", una seconda home dove trovo le notizie di Upday, informazioni sul dispositivo, App e utili integrazioni come quella di S Health. Per entrare basta pigiare sul tasto fisico dedicato o scorrere le home fino all'estremità sinistra. Quest'ultima modalità apre le porte a qualche lag le prime volte, Hello Bixby si ricarica completamente se non lo usiamo per un certo numero di ore o lo apriamo la prima volta (ovviamente).

Eccellente la navigazione web, Galaxy S8 offre la migliore esperienza d'uso possibile, con apertura immediata delle pagine su Chrome e gestione di diverse pagine senza alcun impuntamento. Nulla da eccepire.

CONCLUSIONI

Samsung ha osato quest'anno, a sorpresa, lo fa dopo un periodo nero vissuto per Note 7 che poteva far pensare ad una maggiore cautela. Invece, per nostra fortuna, sono stati fatti svariati passi in avanti su quasi tutti i fronti e per la concorrenza non sarà cosa semplice raggiungere questo livello. Penso al connubio hardware, design e costruzione, anche se qualche compromesso è comunque evidente: il sensore d'impronte doveva andare sotto la fotocamera, non a fianco, ma immagino non sia cosa semplice su tali profili.

Galaxy S8 è lo smartphone da battere, con il miglior display su piazza e una delle migliori fotocamere, poco importa al momento se non sia cambiato il sensore, la gestione complessiva di foto/video di giorno/notte è più che convincente. Senza parlare della luminosissima fotocamera anteriore da 8MP, unità con la "F" maiuscola che si addice a questa fascia altissima. Si siamo "alti", il prezzo di listino dell'unica variante al momento disponibile (4/64GB) è fisso su 829€, sono tanti, ma la qualità e l'esclusività si paga.

DISPLAY ALIENO + ALWAYS-ONHARDWARE SENZA COMPROMESSICUFFIE AKG INCLUSE DESIGN
SBLOCCO COMPLESSOLINEE ELEGANTI MA POCO GRIP

VOTO 8.8

8.8 Hardware
6.1 Qualità Prezzo

Samsung Galaxy S8

Compara Avviso di prezzo
Samsung Galaxy S8 è disponibile online da Amazon a 699 euro. Per vedere le altre 61 offerte clicca qui.
Samsung Galaxy S8 è disponibile su a 704 euro.
(aggiornamento del 29 aprile 2017, ore 13:21)

1500

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Luciano Ciano

In un altro blog affermano che il Gorilla Glass 5 è usato solo sul display della parte anteriore dello smartphone, mentre sulla parte posteriore viene utilizzato il Gorilla Glass 4

zanshin

"OTTIMA L'AUTONOMIA, MA SI POTEVA FAR DI MEGLIO" .... un ossimoro ?

Giovanni_90

OT Meizu pro 6 plus a 300? cosa mi consigliate?

Vincenzo

per tenere un sistema operativo pulito basta non scaricare immondizia tipo i vari giochini fatti da sviluppatori non certificati, poi pulire ogni tanto la cache nelle impostazioni, vedere se resta qualche cartella installata nell'archivio, installare un buon launcher tipo nova e come ultima spiaggia se proprio non dovesse andare vai di rom che in molti casi vanno meglio della stock samsung...io ed un mio amico avevamo lo stesso s4 ma il mio era un fulmine il suo per tutte le sciocchezze attive e per quello che aveva scaricato si impallava ogni secondo, adesso posseggo un s6 edge da due anni e non ho mai avuto i problemi di cui parli, cmq anche mio fratello ha comprato un s6 che ha questi problemi compreso il display con macchie dopo appena un anno, non so se sono modelli ricondizionati oppure falsi ma il mio consiglio è sempre andare alla fonte e chiedere se il terminale in questione è originale.

ale

pago 15 euro per 400 minuti, 400 msg, 4G in 4g e possibilita di hotspot gratuito

Ganzissimo

Si, questo si.
Per il futuro si.

Ganzissimo

E' un grande potenziale, l'importante e' essere daccordo sul brano da ascoltare

Alla ricerca del tempo perduto

fortunato
che tariffa hai?

pollopopo

va detto che rendere difficile lo sblocco di un terminale fa un po' sorridere nel 2017.... un doppio tap decente potevano inserirlo...

ale

io preso coral blue... un bellissimo effetto cangiante...

ale

io sono toscano ..

ale

non saprei dirti, hanno voluto il msg e il mio numero per avere riscontro...
Inoltre mi era arrivato un msg con il suo codice di conferma..

ale

preso venerdi scorso

ale

io sono uno di quelli, 199 subito e 10 euro al mese per 30 mesi

ale

considera che se voglio tolgo il vincolo, pagando 300 euro subito..
e cmq alla fine pago un s8 al suo lancio 499 euro ..
Un prezzo più che giusto mi sembra no ?

emiliano

Appena visto il nero dal vivo è scomparso ogni dubbio. Ho preso s8 nero.

vincenzo francesco

Grazie =)

the dark 21

Aldilà di questa disputa infantile e del fatto che pubblicare le foto di altre persone senza autorizzazione è reato penale, e anche del fatto che pubblicare lauree vere o presunte è altrettanto insensato, dubito che chi ha conseguito una prestigiosa laurea in ing informatica si vanti fingendo di avere anche una in gestionale visto che è una laurea inutile, è come se possiedo una ferrari e mi vantassi avere anche una golf nel garage, non so se rendo l'idea.

the dark 21

solito minestrone samsung

Mister chuck revenge

Molto spiritoso

vincenzo francesco

così?

https://uploads.disquscdn.c...

Santiago Ramón

Madre mía vincolati per 30 mesi...

Santiago Ramón

Che dilemma

Mister chuck revenge

Scusa...ma a te cosa interessa?
L'ho fatto proprio per evitare gente curiosi in azienda e fuori.
Detto questo, modifica la foto del volto che hai postato sopra.

vincenzo francesco

E allora perché hai creato quel profilo LinkedIn che combacia con quello Facebook se c'è questo rischio di conflitto d'interesse con la tua professione primaria?

Mister chuck revenge

scelta professionale per evitare conflitti d'interesse con la mia professione primaria, come mai hai cosi interesse verso la mia formazione?

vincenzo francesco

come mai su Linkedin hai deciso di non citare nè la prima laurea nè i due master?

Sono Maurizio D. P., sviluppatore Java, laureato in informatica al Dipartimento di Ingegneria elettrica e delle tecnologie dell’informazione dell’Università Federico II di Napoli.
Ho sempre nutrito, fin da ragazzo, un forte interesse e una propensione naturale per le tecnologie e in particolare per tutto ciò che attiene all’informatica.
Durante il corso di studio universitario e nell’esperienze lavorative, ho coltivato la mia passione, acquisendo una buona esperienza di programmazione nell’ambito tecnologico Enterprise Java (J2EE), nell’ utilizzo dei principali Framework "Spring, Hibernate..." e delle metodologie di progettazione oltre che nell’utilizzo dei principali Design Patterns.
Ho ottime doti relazionali e capacità di lavorare in gruppi, maturate durante il percorso lavorativo, caratterizzato dalla predisposizione di numerosi progetti sviluppati in team, ma anche grazie a numerosi anni di volontariato in Croce Rossa Italiana.
Ho un trascorso personale caratterizzato da vicissitudini improvvise che mi hanno formato e reso una persona flessibile e capace di adattarsi ai cambiamenti.
Sono molto affidabile, serio, ma non serioso, spigliato e socievole.
Ho una personalità semplice, ma al tempo stesso fortemente carismatica e predisposta ai rapporti relazionali ed umani.

vincenzo francesco

no, non penso che tu sia un ladro seriale di tesi, ho solo notato delle incongruenze, tutto qui.

Mister chuck revenge

Ehm...quella é di profilo con occhiali e filtro e soprattutto 16 kg in meno xD
Cosa pensi sono un ladro seriale di tesi altrui che poi mi porto a casa? Ahahah peraltro mi ha visto mezzo blog compresi moderatori e Nic all'evento di Napoli.
Cmq mi ha un po' stancato questa storia, chi ci tiene a prendersi un caffè con me sono ampiamente disponibile.

vincenzo francesco

questa della tesi di laurea non l'ho capita neppure io..dici che il tuo primo nome è Michele, ma il candidato che ha scritto quella tesi ha come unico nome Maurizio e poi la foto di questo Maurizio non assomiglia molto a quella di te che avevi postato per far vedere le capacità del P10..

https://uploads.disquscdn.c...

Gar

L'ultima frase è una cit semplicemente epica. Un banale "up" non esprime minimamente la mia reazione, sappilo ahahah :)

TheIng

Non ho seguito la tua discussione ma solo la discussione del mio amico e la proclamazione...comunque potrei trovare anche qualche video se chiedo a gli altri ragazzi, nel caso te lo faccio sapere

Mister chuck revenge

Beh non sapevo di dover spiegare la mia vita...mi sono laureato a 23 in gestionale e a maggio 2016 in informatica, la differenza di esami era relativamente contenuta e vista la mia passione per linformatica mi sembrava un passo naturale. Per il nome confermo, Michele é il mio primo nome, quello usato da familiari ed amici da sempre.
Porrebbe pure essere che eravamo nella stessa aula quel giorno, se c'eri dovresti riguardarti di un amico che andò completamente in palla durante la discussione...ero seduto davanti e non sapevo se ridere o piangere per quello che tirava fuori...

TheIng

Insomma prima dici di chiamarti Michele e di esserti laureato a 22 anni e di aver seguito 2 master nei due anni successivi. Ma poi dici di chiamarti Maurizio e di esserti laureato l'anno scorso. In tal caso l'anno scorso ero alla discussione della laurea di un mio amico e quel giorno ti sei laureato anche tu...

Mister chuck revenge

Senza messaggio non si può fare, giusto?

Mister chuck revenge

Contattami pure allora xD mi piace sempre far due chiacchiere con estranei curiosi...nel frattempo che dici può bastare? :). https://uploads.disquscdn.c...

Mister chuck revenge

Contattami pure allora xD mi piace sempre far due chiacchiere con estranei curiosi...nel frattempo che dici può bastare? :)

TheIng

Vai vai, poi vediamo se i dati corrispondono con la realtà ahaha

Se vuoi invitiamo anche Maurizio, basta un colpo su Messenger

Mister chuck revenge

Alle strette sei te , mica io xD a me basta aprire il cassetto per farti un set fotografico, non ho mica qualcosa da nascondere, anzi posso solo vantare di avermi sudato due lauree.
Ripeto, fammi un cenno anche adesso e ti faccio un book fotografico se non hai timore di essere smerdato chiedimelo e cosi ti accontento in questo stesso istante.

olè

obiettività, questa sconosciuta...

TheIng

Siamo alle strette, eh? In ogni caso lascia fare l'Ingegnere a chi ingegnere lo è veramente...

Mister chuck revenge

Capisco quindi se ti riposto un altra foto assieme magari alla prima in gestionale, neppure basta dici?

TheIng

https://uploads.disquscdn.c...

Ripeto, Laurea non tua

Mister chuck revenge

Laurea in informatica, sbandierata in faccia a un cerebroleso che si vanta di essere laureato in informatica affermando robbe del tipo che il processo produttivo di un processore non c'entra nulla con le prestazioni e che sono io a non capire nulla.
Siccome mi piace smerdare la gente, sbandiero io chi sono.
Ora...ti consiglio di connettere i neuroni prima, avresti risparmiato una magra figura del piffero.

Mister chuck revenge

Michele primo nome xD

TheIng

Per caso soffri di sdoppiamento di personalità??? Perché quella tesi è stata scritta appunto da Maurizio D** P**** che sicuramente non sei tu visto che dici di chiamarti Michele...

Mister chuck revenge

Era un esempio del potenziale, genio. Di quello che fai sono azzi tuoi

Mister chuck revenge

Ti svelo un segreto, questa é la mia seconda laurea, la prima é un ingegneria gestionale terminata appunto 7 anni fa.
La foto col mio orologio, data e ora pensavo fossero chiarificatrici.
Detto ciò il mio primo nome é Michele, giusto per appagare in toto la tua curiosità.

TheIng

Beh, allora avevo proprio ragione a pensare che tu non fossi Maurizio, cioè il vero autore della Tesi di laurea in foto. Maurizio, infatti, si è laureato l'anno scorso, come puoi verificare anche tu scrivendo il titolo della tesi su un qualsiasi motore di ricerca, quindi prima di pubblicare foto non tue pensaci due volte.

Mister chuck revenge

Mi sono laureato a 23 anni alla specialistica, poi fatti 2 master nei due anni successivi...ora sono vecchio proprio xD ho 30 anni

Galaxy S6 trasformato un Galaxy S8: "SI PUO' FARE!" | #modding

TIPS Samsung Galaxy S8/S8+: 5 suggerimenti per sfruttarli al meglio

Recensione Samsung Galaxy S8+ (S8 Plus): "la grande bellezza"

Samsung Galaxy S8: Live Batteria | Finito ore 21.20