Samsung DeX supporterà la connessione wireless

03 Ottobre 2018 135

Samsung DeX è stato introdotto per la prima volta nel 2017 con la gamma Galaxy S8 e, sfruttando l'apposita Docking Station, consentiva agli utilizzatori di avere un'esperienza desktop, simile a quella offerta da un classico PC, collegando il proprio device ad uno schermo esterno, una tastiera e ad un mouse.

Questo accessorio è stato prima trasformato in un pad, acquistabile comunque separatamente, e poi completamente "eliminato" con l'uscita dei recenti Galaxy Note 9 e Galaxy Tab S4. Samsung è riuscita a garantire il funzionamento di DeX semplicemente utilizzando un cavo USB-C/HDMI e ha inoltre ampliato notevolmente le funzionalità disponibili con tale modalità.

Secondo quanto emerso dalla community Samsung, gli sviluppatori sono già a lavoro per migliorare ulteriormente DeX e consentire il suo avvio senza l'utilizzo di alcun cavo, sfruttando soltanto la connettività Wireless. Il moderatore che ha risposto alla domanda di un utente, non ha fornito informazioni sulle tempistiche per l'implementazione di questa tecnologia, limitandosi a confermare il suo futuro arrivo.

Va precisato che l'utilizzo di una connessione cablata garantisce una bassa latenza che difficilmente potrà essere eguagliata dal wireless. Staremo a vedere quali soluzioni verranno utilizzate dagli ingegneri per garantire un'esperienza d'uso simile a quella degli attuali sistemi di collegamento. Nell'attesa, vi lasciamo al secondo video della recensione completa del Tab S4, realizzata dal nostro Riccardo, nel quale è stata analizzata approfonditamente anche la modalità DeX.

VIDEO

Samsung Galaxy Note 9 è disponibile su a 619 euro.
(aggiornamento del 11 dicembre 2018, ore 10:01)

135

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Federico

Guarda che è già così, il software non ha modo di sapere che è in esecuzione in una finestra invece che a schermo pieno.
Per il software è una banalissima esecuzione in modalità landscape (telefono in orizzontale), che ormai è supportata da tutti i programmi.
Non c'è niente da rilevare perchè Android Desktop sotto il punto di vista del software applicativo è del tutto trasparente.

riccardik

ma figuriamoci, ci sarebbero vantaggi per gli sviluppatori che devono ottimizzare per una sola piattaforma e per gli utenti, che se la ritrovano su qualunque (o quasi) dispositivo android con la garanzia del supporto

Federico

Alt.
Io non sono un redattore di HD Blog ma di Uncino.
Uncino non è un blog tecnologico ma un blog del tipo "scrivo quello che mi pare quando mi pare"

qandrav

"P. S.: ma perché invece di voler vedere gli altri scrivere articoli non li scrivete voi?"

Parlo per me: volentieri ma non ho le conoscenze sufficienti nell'ambito, cioè ho un lavoro "tecnologico" ma non c'entra nulla con gli argomenti trattati da hdblog :)

Federico
Federico

WSL è un paradosso.
WSL è l'unica cosa che rende Windows 10 realmente superiore a Windows 7 in ambito aziendale, l'unico valore aggiunto che resta ad un sistema operativo nato per creare un ecosistema e che ha finito per creare solo un grosso flop.
Eppure le comunità Microsoft, che semmai dovrebbero essere le prime a sostenerlo, non gli hanno mai dedicato un singolo articolo.

qandrav

egoisticamente spero di vedere tuoi commenti sul blog un po' più spesso :)

"Windows 10 grazie a WSL (il quale ugualmente sperimenta un totale ostracismo da parte dei blog di settore"
ah ecco allora non sono il solo ad averlo notato!

Federico

Neppure io lo farei vista la disponibilità di Knox.
Per fortuna Samsung pare intenzionata a supportare Linux in modo nativo

Ricky

Ma da quando dex ha un ricevitore wireless integrato?

Ricky

Non faró mai root su samsung, rinuncerei a troppo servizi

Sagitt

Stai confemrando ció che dico.. app buttate li in modo abbozzato e non ottimizzate per l’uso desktop

Federico

Io te l'ho spiegato, ma se non accetti le spiegazioni non so che farti.
Non serve nulla di differente da ciò che già c'è, non sono richieste nuove API e neppure una cooperazioni da parte del software applicativo.
L'applicazione vede un normalissimo Android in modalità landscape, come se il dispositivo fosse stato posto in orizzontale; non ha modo (e neppure necessita) di sapere che la sua esecuzione sta avvenendo all'interno di una finestra e non a schermo pieno.

Sagitt

spiegamelo tu visto che lo sai.......

Federico

Non avresti alcun vantaggio

Federico

Mi sto rendendo conto di quanto sia difficile abbattere il muro formato dalla sua ignoranza, dalla sua arroganza e dalla sua ottusità.

Federico

Stai dicendo delle sciocchezze, a mio avviso tu proprio non hai idea del come funzionino i sistemi Android desktop.

Sagitt

l'esperienza d'uso TUA è perfetta, io ho visto molte recensioni di tutti i sistemi desktop da smartphone e ho avuto modo di provare dex e non è affatto soddisfacente

si, ha il desktop, hai le app che si aprono ma non è strutturato nel modo giusto

è un'arronzata tanto per..... come quando misero il touch id su samsung s5 oppure il multi windows personalizzato.....

le app devono adattarsi ad ogni situazione, deve essere l'app a dire sono in desktop e metto la modalità desktop.... non che il sistema prende l'app touch e la mette in una finestrella....

puoi dire quello che vuoi, ma la logica di fondo è errata.

Federico

Sagitt, tu sei una persona in gamba ma hai questo maledetto vizio di pontificare su cose che non hai mai conosciuto.
Io uso tutti i giorni Android Desktop, anche in questo momento, e ti assicuro che l'esperienza d'uso del software è perfetta.

Sono d'accordo con te per ciò che concerne il porting da Linux a Windows, ma si tratta di un esempio sbagliato perchè qui non c'è nessun porting e neppure servono API differenti... è sempre android, non si tratta di un sistema operativo differente.

Sagitt

qui non si tratta di utilizzare ma di logica di fondo

è un pò come usare dei porting di app linux su windows o mac, fanno vomito.

il sistema base deve supportare la modalità con tutte le API del caso e le app adattarsi alla modalità

c'è un modo giusto per fare le cose ed un modo sbagliato. quello di hauwei e samsung è quello sbagliato, ma d'altronde non hanno scelta perchè ci deve pensare google.

Federico
Sagitt

no, sei tu confuso

chromeos di fatto ha creato compatibilità con le app android, ma non esistono solo quelle android per chromeos ed in ogni caso essendo chromeos di google questa potrebbe offrire alle app l'adattamento alla piattaforma chromeos e questa verrebbe seguita e portata avanti nel tempo

a differneza nessun sviluppatore adatterebbe la sua app a più modalità desktop di terzi.

Federico

Non offenderti ma credo tu abbia le idee piuttosto confuse in merito.
Il software è lo stesso e gira sui desktop in modo uguale.
Non è che nello Store esista il software per Chrome OS, quello per Samsung, quello per Huawei e quello per i telefoni.
L'usabilità del software ormai è perfetta... magari un tempo l'orientazione landscape creava problemi a qualche programma ma ormai tutti la supportano.

Gios

Su mate 10 è ben lontano da essere funzionale, sono delle installazioni che si possono fare su tutti i device android che non sono integrate sul sistema e giarano con diversi problemi.
Sono in genere Delle installazioni che possono fare appassionati o informatici, non certo la casalinga, il ragioniere o il barbiere.

Qui parliamo di un prodotto finito plug and play, ben altra cosa.

Ho scritto tastiera, il mouse non è necessario, il display del telefono si trasforma in un trackpad.

Nello zaino della reflex di solito stipo più lenti possibili, ma anche mettendoci l'ultrabook avrei comunque 1kg in più e soprattutto o lo lasci in albergo o te lo porti dietro sicuramente più scomodo di un telefono che hai comunque in tasca e di una tastiera che pesa 1 etto ed un cavetto buttati in una qualsiasi valigia.

"se non posso/voglio comprare un ultrabook allora"
Il problema è che quando parlate pensate solo alle vostre esigenze personali e non a quelle della massa, elevando i vostri interessi a quelli comuni.
Un operaio perché dovrebbe comprare oltre al telefono un ultrabook da 1200/1400 euro

Sagitt

perchè le app non possono adattarsi ad un solo marchio o a più marchi ma si devono adattare alla piattaforma base, così tutte le app possono costruire la propria ui per la desktop mode e funzionare adeguatamente

come mostrano più video samsung cerca di mettere una pezza a qualche app ma la maggior parte sono app modalità smartphon\tablet su schermo a differenza di quelle samsung base che funzionano bene in dex.

quindi fino a quando google o apple non integrano una modalità desktop nativa, tutte queste modalità personalizzate lasciano il tempo che trovano.

un pò come il multi windows, il lettore di impronte bla bla che sono diventati validi solo dopo l'implementazione google.

M3r71n0

Scusami. Colpa mia.

Federico

Perchè?
Google offre una soluzione Desktop con Chrome OS e i due maggiori produttori Android ne forniscono una per i terminali mobili.
Ciò che conta è che tutti questi approcci abbiamo in comune l'account, il software ed i dati; visto che questa condizione è rispettata le cose vanno benissimo così.
La ragione principale dello straordinario successo di Android risiede nella sua modularità, che rende possibile sia agli OEM di sostituire alcune parti di sistema operativo con altre di propria scelta.
Google ha il dovere di fornire un'ottima base comune, e a partire da Nougat lo sta facendo, ma non ha necessità di rimpiazzare i produttori in ogni iniziativa.

Federico

Ogni tanto mi chiedono di scrivere su questo o quello; la realtà è che sono molto pigro, in fin dei conti della tecnologia non è che mi interessi poi molto e quasi certamente il mio prossimo articolo riguarderà temi politico economici.

Va da sé che se qualcuno avesse voglia di scrivere in merito sarei felice di supportarlo per quel poco che so.
Uno step by step all'installazione come quello che quasi un anno fa scrissi per Phoenix OS, ormai parzialmente obsoleto perchè le nuove versioni sono rootate al naturale, non sarebbe male.
Phoenix OS con sopra Linux Deploy ha una potenza straordinaria, ma in fin dei conti qualsiasi ambiente proprietario trae immensi benefici dalla cosa, compreso Windows 10 grazie a WSL (il quale ugualmente sperimenta un totale ostracismo da parte dei blog di settore).

Federico

La versione di comune distribuzione ha dei forti limiti.
Su Uncino teniamo da sempre il repository degli installer già pronti... per mia colpa non aggiornato all'ultima versione (a questo punto visto il ritardo accumulato aspetto la prossima).
Ovviamente Phoenix si aggiorna OTA, ma le versioni nodded hanno diverse cose in più

Carlo

No caro merlino il problema è un altro, sono stato interpretato come obiettore quando invece chiedevo per capire. Tutto qua

M3r71n0

Almeno leggere i commenti no è.
Vabbè cmq stop.
In tutto l'articolo gli unici commenti ot sono in risposta a love_rock, quindi io chiudo. Ti volevo far capire che eri completamente OT e puntualmente mi ci sono ritrovato coinvolto.

Carlo

A non so lo chiedo a te, non sono parole tue queste? Io rispondevo ad un altro utente e ti sei inserito nella discussione https://uploads.disquscdn.c...

M3r71n0

E questo cosa avrebbe a che vedere con:
Titolo: "Samsung DeX supporterà la connessione wireless"
love_rock: "Se ce la faceva continuum non vedo perché non debba farcela dex"

qandrav

"Phoenix OS sul tuo PC (non serve alcun partizionamento perché si installa in una subdir)."

Fantastico, voglio provarlo, grazie!

ribadisco che mi piacerebbe un tuo articolo su linux/android :)

qandrav

ho visto altri tuoi commenti e sei molto preparato, potresti fare tu un articolo :)

certo poi devi star addosso a nic finché si ricorda di pubblicarti XD

Carlo

Premetto che se n'è parlato abbondantemente e costruttivamente con @Federico e pare che linux su mate 10 pro sia già realtà. Dopo ciò pare sia proprio questo il punto, tastiera e mouse sono solo ammennicoli da portare appresso, allora diventa solo una questione di resa che valga la spesa, se non posso/voglio comprare un ultrabook allora mi accontenterò, ma al posto della tastiera + mouse sicuramente troverei posto per un surface, specialmente nello zaino della reflex dove un ultrabook è l'ultimo dei pensieri in materia d'ingombro.

Sagitt

Il desktop su piattaforma mobile, deve farlo google non samsung

Gios

Il fatto che non riesca a vederne l'utilità non significa che non ne abbia. Ad oggi abbiamo dei cellulari molto grossi che costano 1000/1700 euro vedi iphone/note che fanno girare programmi a dir poco r1d1col1.

Se questi dispositivi fossero convertibili in pc desktop con un os desktop vero (LINUX) con vere suite (open office, libre office) avresti un pc vero e proprio con caratteristiche hw degne di nota che tutti i casual user potrebbero usare come pc di casa oltre che come cellulare.

Io ne farei un gran uso per avere un compilatore nativo arm e con un paio di cavetti in borsa e una tastiera portatile (logitech k810) potrei avere senza problemi un pc con me anche in vacanza in caso di urgenza di lavoro senza portare il portatile con me (vedi portare un portatile in aereo più macchina fotografica etc etc).

Potrei scattare foto in raw ed utilizzare veri editor (raw therapee, gimp, darktable) per modificarle in loco, i casual user avrebbero a disposizione veri editor direttamente su un unico dispositivo.

Potresti addirittura sviluppare app adroid con android studio direttamente sul cellulare.....

Carlo

No un surface

robottinoverde

ho appena scritto sotto e non avevo visto il tuo post...
sinceramente tra il collegamento mhl che facevo col mio s2 e lo screen mirroring che faccio ora con un glaxygtab s2 (2° versione) su tv Samsung la differenza in termini di latenza si vede eccome...

Carlo

https://uploads.disquscdn.c...
Eh ma sul jet privato come fai?

robottinoverde

se la differenza in termini di latenza sarà analoga a quella che si riscontra oggi tra i collegamenti "usb to hdmi" vs "screen mirroring", allora andiamo bene...

The Fanza

Tu giri con un notebook di 6'' ?
Se non e' questo il caso la differenza la vedi e la senti sulle spalle. Ti parlo da viaggiatore.

Federico

Si... no... dipende da ciò che devi farci.
Tieni presente che nessuno ti vieta di lanciare X nella scatoletta e poi connetterlo da un altro PC (o terminale mobile) connesso in LAN che si trova in un'altra stanza o via Internet dall'altro capo del mondo.
Se poi come me la necessità è quella di avere un compilatore ARM senza stare ad impazzire con le cross compilazioni, neppure serve lanciare l'ambiente grafico nel Linux on Android ma basta dire al Clion del PC di usare la tool chain della scatoletta.
In questo caso il Linux non appesantito dalla GUI è veloce come un fulmine, e puoi metterlo a compilare un grosso progetto anche mentre la morosa si guarda un film.
Insomma dipende da ciò che ti serve di fare, certo 3GB di RAM sono davvero pochi per il Linux grafico, ma anche i 60 euro necessari per comprarle su Amazon sono pochi.

The Fanza

Si, sei te. Per te non e' utile.
Ho s8 plus dall'uscita, con il tempo mi ha fatto vendere 1 tablet e 2 computer. Sono rimasto con il bombardone da gaming per ovvi motivi.
A meno che non ci sia necessita di un programma specifico per windows o Mac...beh, ci si puo' lavorare in maniera per certi versi persino piu' snella. Inoltre, ho piu' uffici sparsi per il pianeta, porto un cellulare e ho una basetta in loco, la comodita' di avere il proprio computer con se e' impagabile.
Non ho piu' nemmeno la borsa a mano quando viaggio.
Ormai la presenza o meno di una soluzione come DEX e' diventato il discriminante per l'acquisto di un cellulare.

Carlo

Quello che ho detto è riportato pari pari a quanto fu annunciato da microsoft agli imprenditori in occasione della presentazione del nuovo portafoglio d'offerta office business essential e dei lumia 950/950xl per una convention tenutasi al centro direzionale di napoli in sede telcomitalia rivolta ai titolari di agenzia. Il progetto continuum veniva descritto adottando rigorosamente il ***condizionale*** in quanto nessuno confutava sulle castrazioni della modalità disponibile al lancio ma la strada sarebbe stata quella, piena compatibilità, poi però il progetto lumia morì e nacque il surface...
Quindi prima di accusare sarebbe meglio capire cosa scirvono le persone e perché, nonché un breve ripasso della grammatica potrebbe solo giovarti

Romeo

La possibilità di fare screen mirroring wifi esisteva già sul galaxy s3, anche se era semplice mirroring con nessun adattamento delle app. Includeva anche una latenza percettibile rispetto al collegamento via cavo mhl.

Carlo

Infatti è proprio questo che vorrei sperimentare e cercavo qualche info per trarre spunti per la produttività in mobilità. Ho già provato ubuntu su minix, non male ma è pur sempre una scatoletta da mettere in borsa...

The Fanza

C'era un discorso di raffreddamento. Peraltro vero, a volte sento partire la ventola anche se non ho rallentamenti. In effetti non ho rallentamenti proprio per via della ventola uhauha

Federico

Ah, visto che sei interessato a queste cose ti do un suggerimento: una discreta anteprima di ciò che è ottenibile con Linux on Android la puoi ottenere con una banale TV Box (modello 8 core e 3 GB di RAM), oppure installando Phoenix OS sul tuo PC (non serve alcun partizionamento perché si installa in una subdir).
Il PC in Linux on Android è veloce come un fulmine, indistinguibile dall'installazione Linux classica, mentre sulla TV Box l'ambiente GUI è fortemente penalizzato dalla poca RAM disponibile, ma alla fine entrambi i metodi ti fanno capire cosa diavolo ormai sia fattibile con un aggeggio che si tiene in una tasca.

riccardik

ma anche s8 ne avrebbe tranquillamente fatto a meno, si spera che con s10 levino questa menata della basetta proprietaria

Samsung Galaxy S9/S9+ con Android Pie e One UI: beta disponibile al download | Video

Samsung Infinity Flex Display: ecco il prototipo dello smartphone pieghevole

Samsung Galaxy A7 2018: live batteria (3300mAh) | Fine ore 22:55

Samsung Galaxy A7 2018: fascia media alla riscossa | Anteprima