Galaxy S10: nuove conferme sulla presenza di scanner a ultrasuoni sotto il display

29 Novembre 2018 27

Galaxy S10 è uno degli smartphone più attesi del prossimo anno, non solo per l'importanza del brand ma anche perché dovrebbe portare con sé tante novità tecnologiche. Una di queste sarà, quasi certamente, lo scanner a ultrasuoni per la rilevazione delle impronte digitali posizionato sotto il display Super AMOLED.

Secondo DigiTimes, la General Interface Solution (GIS) e la O-Film Tech si starebbero occupando della produzione dei sensori ad ultrasuoni che verranno utilizzati sui prossimi top di gamma di Samsung. Poiché il lancio dei nuovi smartphone è previsto per fine febbraio in occasione del Mobile World Congress 2019, la fornitura dei moduli dovrebbe iniziare già nel mese di gennaio.

Come riportato dalla fonte, sia GIS che O-Film sono due aziende strettamente legate a Qualcomm con cui collaborano per lo sviluppo delle tecnologie impiegate negli scanner a ultrasuoni per il riconoscimento delle impronte e, grazie alla loro esperienza, saranno in grado di garantire a Samsung un alto tasso di rendimento produttivo a costi contenuti.

Entrambe le società dovrebbero fabbricare gli stessi sensori anche per il futuro Galaxy Note 10, a meno che Samsung non intenda adottare per questo dispositivo soluzioni alternative. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi in merito.


27

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
andrea55

Non male, ho l'impressione che avrà consumi importanti questa cosa

Jezuuz

Beh in quel caso si, che io sappia quello del vecchio iPhone X funzionava anche al buio.. o meglio, così ho sentito dai vari recensori, non aveva problemi solo col sole sparato sul sensore?

Andrea1234567

Io sto parlando del vecchio iphone X.
Se arriva il sensore sottoschermo che prende una buona area di schermo, per quanto mi riguarda diventerebbe lo sblocco definitivo.

Jezuuz

Buffonate, quello di iPhone funziona al nuovo.
Quello di tanti Android è un fake Face ID, per questo non va :) non ha i sensori necessari.

Jezuuz

Una vita? Mah, quello di op6t è veloce.

Depas

Al buoi non lo usi proprio no, anzi nella mia esperienza di due mesi ti posso dire che la notte con cappuccio o altre cose riconosce quasi meglio che di giorno.
Sul tavolo hai ragione, ma non è così tragica

Andrea1234567

Orribile, l'ho provato per qualche settimana e al buio non lo usi, se è sul tavolo devi alzarlo ecc
Il poter appoggiare il dito ovunque sullo schermo è la cosa migliore, tanto in ogni caso lo devi fare.

xMx

Si ma quello di mate e op6t sono reali , tu parli di una cosa che ancora deve uscire non ha senso.

Depas

La risposta è il face id, anche android lo ha capito da qualche anno

thelion

Anche honor 10 ha quel tipo di sensore. Stranamente come mi5s non era granché all'inizio, migliorato con gli aggiornamenti

thelion

Giusto, ma intanto sono fra i pochissimi ad aver realizzato su massa tale soluzione. Gli ultrasuoni da almeno 2 anni sono vapore

Depas

Tutto lo schermo in modo che il sensore riconosca ogni volta il tocco, in modo che se una persona ti inizia a usare il telefono, lui subito riconosce che quell’impronta non è del proprietario anche se già sbloccato.

andrea55

Non credo, per implementarlo sotto tutto lo schermo aumentano i costi oltre a non avere un utilità, non si risparmia nulla in termini di tempo

Fede64
Depas

Sia chiaro a tutti: i sensori di mate 20 e op6t sono delle pagliacciate, non hanno nulla a che vedere col vero sensore sotto allo schermo di cui si vociferava anni fa. Quello di mate e oneplus è un sensore appiccicato allo schermo, il sensore a ultrasuoni dovrebbe riconoscere il dito in qualunque parte dello schermo e in qualunque momento: è quello il vero step in avanti insieme a quello che è già stato compiuto col face id.

Depas

Quello di op6t e mate 20 è letteralmente un sensore appiccicato allo schermo, quello a ultrasuoni dovrebbe riconoscere il dito ovunque, non solo in una zona minuscola dello schermo.

FraFra91
dg_eek

La tecnologia SuperAMOLED è basata su quella OLED

Se è così è tanta roba rispetto a quello montato fino ad adesso.

Specie se riconosce una maggior superficie

UNKNOWN

ma non doveva avere un display oled?

eric

...e ti fa comparire il messaggio:
" recarsi al più vicino centro massaggi cinese "
;))

Demetrio Marrara

La tecnologia non è di Samsung, ma di Qualcomm. L'hanno sviluppato insieme. Comunque si, da slides dovrebbe funzionare anche con il dito sporco/bagnato. Inoltre può supportare una superficie maggiore di riconoscimento, le gestures ed il calcolo della pressione sp02 e del battito direttamente(evitando l'utilizzo di un sensore dedicato come avviene adesso sui Galaxy).

Lukinho

Cosa intendi per crema idratante eh? Vecchio pippaiolo che non sei altro...

:D

Giulk since 71'

Da quello che si sà, si, riconosce anche se il dito e sporco o bagnato

dicolamiasisi

con la crema idratante si rifiuta

ÜBERMENSCH

Quindi è uno sblocco alla Xiaomi mi5s? Mentre quello di op6t mate20pro è sostanzialmente una fotocamera?

FraFra91

ma il sensore ad ultrasuoni riconosce il dito anche se è un po' sporco/sudato/bagnato/con un po' di crema (idratante)?? perchè se così fosse è lo sblocco definitivo, altrimenti è la solita c@gata by samsung

Samsung Galaxy S9/S9+ con Android Pie e One UI: beta disponibile al download | Video

Samsung Infinity Flex Display: ecco il prototipo dello smartphone pieghevole

Samsung Galaxy A7 2018: live batteria (3300mAh) | Fine ore 22:55

Samsung Galaxy A7 2018: fascia media alla riscossa | Anteprima