Samsung completa lo sviluppo del nodo 5nm EUV: sugli smartphone dal 2020

16 Aprile 2019 43

Samsung si prepara a contrastare TSMC nel campo dei 5nm EUV. A pochi giorni dall'annuncio della rivale taiwanese, anche la casa di Seoul ha ufficializzato di aver completato lo sviluppo di questo nodo, dando il via alla possibilità per i suoi clienti di cominciare a progettare i propri chip attorno ai 5nm EUV (Extreme Ultraviolet).

Le dichiarazioni di Samsung ci permettono di scoprire alcuni aspetti interessanti del nuovo nodo, come ad esempio il fatto che offra una densità di unità logiche di 1,25 volte superiore rispetto a quello a 7nm e che permetta di scegliere se beneficiare di un miglioramento delle prestazioni del 10% o di una riduzione dei consumi del 20%.

Si tratta di dati interessanti, specialmente se messi a confronto con quelli di TSMC, la quale dichiara un aumento delle unità logiche di 1,8 volte e del 15% per quanto riguarda le prestazioni, mentre non viene menzionato l'aspetto energetico. Sebbene possa sembrare che il nodo TSMC sia nettamente più performante di quello Samsung, bisogna anche evidenziare che i miglioramenti riportati dalle fonderie taiwanesi tengono in considerazione i progressi svolti su un core Cortex-A72, mentre Samsung non dichiara quale sia il riferimento. Questo significa che i numeri di TSMC potrebbe risultare più bassi se rapportati, ad esempio, ad un core Cortex-A75 o A76, quindi è bene non effettuare un paragone diretto tra i dati.

Anche Samsung si prepara a portare le sue soluzioni sul mercato degli smartphone entro il 2020, secondo quanto riferito dal SVP Shawn Han in una dichiarazione riportata da CNET. Oltre al nodo a 5nm, la casa sudcoreana ha reso noto di aver dato il via alla produzione di massa anche dei chip a 7nm e di essere vicina a quella delle soluzioni a 6nm, colmando quindi il gap attuale che l'ha costretta a scegliere il nodo a 8nm per la realizzazione dei suoi SoC top di gamma Exynos 9820.

Questa è una buona notizia per tutto il settore, dal momento che Samsung ora è in grado di rappresentare un'alternativa a TSMC e ciò significa che società come Qualcomm, Nvidia, AMD e molte altre ancora possono guardare anche verso la Corea del Sud per diversificare la produzione dei propri chip.

Tre fotocamere per il massimo divertimento e un hardware eccellente? Huawei Mate 20 Pro, in offerta oggi da Clicksmart a 559 euro oppure da Amazon a 644 euro.

43

Commenti

Regolamento Commentando dichiaro di aver letto il regolamento e di essere a conoscenza delle informazioni e norme che regolano le discussioni sul sito. Clicca per info.
Caricamento in corso. Per commentare attendere...
Lorenzo Cot

Ovvio, era ironico ovviamente

Lorenzo Cot

Era ironico ovviamente, ma in base a questa visione un top di gamma di 2 anni prima(sicuramente validissimo) avrebbe autonomie monstree

dodicix

Tieni presente che resettare e aggiornare non è la stessa cosa, potrebbe produrre risultati diversi. Resettare è eliminare ogni impostazione utente mantenendo il programma così come già è. Aggiornare invece è cambiare la versione di un programma, cioè cambiare il programma stesso che quindi funzionerà in modo diverso (con o senza gli stessi dati utente).

andrea55

Bisogna dir che nei forum i problemi si concentrano quindi sembrano sempre di più rispetto alla realtà, per il resto io visto casi certi solo di s6 non so di altri modelli se esistono casi analoghi, certo è possibile

andrea55

Se sparisce aggiornando o resettando allora non è quel problema, non è detto neanche che sia presente su tutti i modelli, io ho scoperto la cosa su s6 e in vari forum ne ho trovati altri con lo stesso problema irrisolvibile resettando

Frankbel

Certamente. In generale le prestazioni e i consumi sono molto migliorati negli anni ma senza grandi guadagni dal punto di vista dell'autonomia.

Brubri_
Brubri_

Lo pensavo anch’io, poi ho scoperto che tante altre persone hanno avuto il mio stesso problema, ho letto addirittura di gente che non riusciva proprio a toccarlo e doveva usare i guanti... A questo punto non credo si trattasse di un solo esemplare difettoso.

maffo

Sbaglio o il consumo più o meno è rimasto quello? Se prendiamo la prima generazione 800(ma anche l'S4 Pro volendo) e l'ultima la potenza bruta è infinitamente più alta. Tuttavia contando una maggiore efficienza di tutti i componenti (display, antenne, ram, gps..) dovremmo poter toccare tranquillamente le 7/8h in tutti i device.

JAS

hai ragione, ma se una casa produttrice fa uscire un top con un soc da medio gamma sai giá che commenti verrebbero fuori(alla fine la differenza di prezzo con le stesse caratteristiche sarebbe di 50/60 euro tra i due SOC)... Non c'é nessuna ragione pratica per preferire un 855/845(per fare 2 esempi) a un 710/670, ma la gente preferisce i benchmark su Antutu...

c0s87

Il problema del dissipare non è lineare ed p un problema molto marcato nella riduzione di litografia, vero che avrai minore tensione applicata, qundi un consumo e calore minore ( cosa che può portare ad aumentare le prestazioni ed avere la tensione del SoC che sostituisce ), ma il calore si concentra sempre piu in un punto portando a problemi di dissipazione sempre piu marcati.

dodicix

No no, di sicuro c'entravano un sacco di cose, ma non un difetto di fabbrica. Il riscaldamento incontrollato dipendeva da molti fattori ed era risolvibile o con cambi di versione di Android, o di Play Services, o di certe Applicazioni, volta per volta si ripresentava o spariva.

dodicix

Quello anche il mio. Poi l'ho rootato, e ho iniziato a montargli ROM cucinate, fin dai tempi di Android KitKat. Ora monta un Oreo, e prossimamente gli flasho Pie! :-)

andrea55

Se l'autonomia era bassa e scaldava molto fin da nuovo probabilmente era difettoso.
A volte nella produzione scappano alcuni processori che sono funzionanti ma poco efficienti che scaldano e consumano anche senza uso stressante, ho visto il fenomeno con un s6 che confrontato con il mio aveva un comportamento completamente diverso

Brubri_

Beato te, il mio si scaricava solo guardandolo, e tra l’altro raggiungeva spesso temperature che a momenti si avvicinavano a quelle di un portatile, cosa che peggiorava la sua autonomia già ridicola...

Sterium

non consideri il leakage... la miniaturizzazione non è sempre la panacea di tutti i problemi

Alex

come scritto negli smartphone meglio ridurre i consumi e migliorare l'autonomia in altre applicazioni tipo auto etc si può pensare di incrementare la potenza ma in quelle circostanze pochi W in più non spostano un bel nulla

Il jolly matto

Apposto grazie mille anche a te :)

Il jolly matto

Benissimo, grazie mille!!

dodicix

Ce l'ho ancora. 3-4 ore di SOT le faccio quando non gli cambio la batteria dopo un anno e poco più. Quando la batteria è nei primi mesi di vita, le 4-5 ore di SOT me le fa sempre.

wotergrigo

prendi un soc, lo stesso soc portato ad una nanometria inferiore, lo puoi tenere a pari frequenza e di conseguenza i consumi diminuiscono, o puoi aumentare la frequenza e mantenere fissi i consumi. di quanto aumentare la frequenza o diminuire i consumi te lo dice la fonderia (ovviamente sono valori indicativi)

maghat

Da quello che ho capito:
A parità di condizioni(architettura, frequenza) una Cpu con processo produttivo più piccolo genera meno calore(consuma meno) perché i transistor sono più corti.
Posto che una Cpu per smartphone debba avere un TDP di 3 watt (numero a caso, non so quale sia il valore reale ), passando a un processo produttivo(pp) più raffinato si può:
-Mantenere la stessa frequenza(del vecchio pp)e consumare meno dei 3 watt, quindi minori consumi.
o
-Dissipare lo stesso 3 watt e avere una frequenza maggiore, quindi maggiori prestazioni.

Che si possa scegliere tra +10% prestazioni o -20% consumi e non tra + 20% prestazioni o -20% consumi dipende dal fatto che il tdp non aumenta proporzionalmente alla frequenza.
Per esempio
Cpu a 2ghz tdp 15w
Cpu a 4 ghz tdp >>30 w
Se ho sbagliato spero che chi ne sa di più illumini anche me, grazie!

Gnarnia

Aumento delle presentazioni O riduzione dei consumi. In tutti questi anni abbiamo scelto sempre le prestazioni, quindi i consumi non sono cambiati. Se prendessi un 855 e lo facessi andare come il processore di un iPhone 3G vedresti che i consumi sono parecchio inferiori

Brubri_
Il jolly matto

Sta al produttore quindi scegliere come sfruttare la maggiore superficie? Se con core più potenti o più efficeinti?

Il jolly matto

Mmhh va bene..

Frazzngarth

penso che nel medesimo spazio ci sta più roba, e puoi scegliere se riempirla con elementi ad alte prestazioni oppure con altri ad alta efficienza...

detto in maccheronico, anche se non ne sono certo

Frankbel

Un processo produttivo più piccolo ti permette di avere una disponibilità maggiore di superficie per il processore, ma allo stesso tempo c'è minore dissipazione termica e quindi consumi inferiori.

Il jolly matto

Ma non ho capito mai una cosa.. Che significa che c'è la possibilità di scegliere se aumentare le prestazioni o ridurre i consumi?

dodicix

Cito: "Di base il mondo sta andando verso più potenza, consumando lo stesso... invece di aver la stessa potenza, consumando molto meno.". Concordo in generale. Nel mio caso, ho ottenuto entrambi i vantaggi: più potenza e più risparmio energetico, fra OnePlus 6T e Galaxy S4. Sono passati 4-5 anni di sviluppo tecnologico fra i due SoC SD, la cosa ci sta tutta. :-)

opinionista

Si parlava di Samsung nell'articolo :D

wotergrigo

hai preso un esempio particolare...gli exinos montano come core performanti un architettura che è estremamente esosa in termini di silicio e consumo (vedi analisi di anandtech), parzialmente corretta con l'ultima iterazione.
meglio focalizzarsi su snapdragon e kirin (magari si giunge alle stesse conclusioni, non ne ho idea)

dodicix

Posso paragonare solo i modelli che ho avuto personalmente. Ho indicato il "primo" (S2 a parte) e l'ultimo (l'attuale). Sempre SnapDragon oltretutto, 600 vs. 845, così la comparazione è ancora più "diretta" e "corretta".

opinionista

Si vero, ma da S9 a S10 banalmente, i consumi erano il vero problema. Qui si lavora ancora sul puntare alla potenza pura, fine. Poi scalda come pochi.

opinionista

Oddio.... non concordo. L'autonomia di un S5/S6 non mi sembra così tanto inferiore a quella di S8... eppure i SOC sono migliorati notevolmente, secondo le dichiarazioni.

Il mio Nexus 5 mi faceva vagamente la giornata... ed è paragonabile al pixel 2 base. Parliamo però di un 801 vs 835. Le prestazioni sono notevolmente maggiori, ma i consumi non dovrebbero essersi ridotti?... NO.

Di base il mondo sta andando verso più potenza, consumando lo stesso... invece di aver la stessa potenza, consumando molto meno.

makeka94

Non sono molto informato sugli exynos, ma presumo che ci sia stato un incremento prestazionale sopratutto lato GPU

makeka94

SI correggo errore di battitura

dodicix

Eterna no, ma se pensi alla 2600 mAh di un Galaxy S4 e a quanto durava (mediamente 3-4 ore di SOT su 24 ore fra ricariche, con 5 di SOT di picco e solo da nuova), e alle 3700 di un OnePlus 6T (mediamente 5-6 ore di SOT su 48 ore fra ricariche, con 7/8 di SOT di picco anche dopo vari mesi di utilizzo), puoi capire come si vada ben oltre al ragionamento: "capacità doppia, risultato doppio". I SoC sono migliorati tantissimo in 4-5 anni, sul fattore rendimento energetico. La riduzione delle dimensioni del singolo transistor al loro interno, influenzano tanto su tale fattore.

opinionista

Sono 2/3 generazioni che si annuncia questo eppure S9 e S10 hanno batterie più grandi ma autonomie simili....

Qualcosa non torna.

TheDukeMB

peccato che al momento si debba scegliere o uno o l'altro.

Lorenzo Cot

A furia di promesse di riduzione di consumi dovremmo essere arrivati alla batteria eterna

makeka94

20% in meno con il 10% in più delle prestazioni non mi sembra male =)

Alex

in questa fase piuttosto che incrementare ulteriormente le prestazioni sarebbe il caso riducessero i consumi

Samsung Galaxy A10, A20e, A40 e A50 ufficiali in Italia: si parte da 159 euro

Samsung Galaxy A70 e A80 ufficiali: 6,7”, e c’è anche la cam rotante | VIDEO

Samsung Galaxy S10 Plus vs Huawei P30 Pro: sfida a tutto campo | Video

Samsung Galaxy S10 (3.400mAh): live batteria concluso alle 22:29